Tempo di serie. La temporalità nella narrazione seriale

Soddisfazioni cinematografiche firmate #MORPHEUSEGO!

EmergingSeries

Esce in questi giorni il libro curato da Fabio Cleto e Francesca Pasquali, Tempo di serie. La temporalità nella narrazione seriale, per i tipi di Unicopli.

Il volume raccoglie i saggi di studiosi ed esperti che indagano le forme, i modi della narrazione e il consumo della serialità, attraverso l’analisi delle costruzione della dimensione temporale.

Si segnala con piacere il saggio di Mirko Lino, Formati ridotti. La temporalità narrativa delle webserie, dove, tra tanti esempi, spiccano alcuni prodotti più volte trattati da EmergingSeries, come Bishonnen di Michele Pinto e Il progettino di Leonardo Settimelli.

Dalla quarta di copertina:

Il tempo è il cuore, la materia viva della serialità televisiva. È il dispositivo formale e il fattore strutturante della narrazione, oltre che la sua occasione e circostanza, quando non il suo oggetto o tema. Della serialità la durata è del resto la ragion d’essere: quello che ne…

View original post 144 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...